Castelfranco Veneto deve il proprio nome a un castello e la propria fama ad un pittore. Il castello è quello medievale all’interno della città murata ed era franco, cioè esente da imposte, come ricorda il nome. Il pittore è Giorgio da Castelfranco detto il Giorgione, star del Rinascimento che qui ha lasciato una preziosa testimonianza, la Pala di Castelfranco voluta dal cavaliere Tuzio Costanzo per la cappella di famiglia all’interno del Duomo.

La visita alla cittadina in provincia di Treviso non può prescindere da queste attrazioni, ma ci sono comunque diversi altri luoghi che vale la pena di scoprire, come la torre civica e il teatro Accademico. Nei dintorni, i gioielli da non perdere sono invece due straordinarie residenze di campagna: la Villa Emo e la Villa Barbaro, entrambe del Palladio.

La storia di Castelfranco Veneto

Castelfranco Venete nacque per volontà del comune di Treviso come presidio del territorio alla fine del XII secolo, in un’area di antico insediamento, prima dei Paleoveneti e poi dei Romani. La sua posizione strategica, sulle rive del Muson Vecchio, portò alla nascita del castello tra il 1195 e il 1199, chiamato Castelfranco perché le famiglie che vi abitavano non pagavano imposte. Assalito dai padovani, nel 1277 passò ai da Camino, ai Carraresi di Padova, poi agli Scaligeri e infine ai Veneziani, ai quali rimarrà fino alla fine del XVIII secolo. Con gli insediamenti industriali di metà Ottocento e l’annessione al regno d’Italia, la cittadina fece il suo ingresso nella modernità, ponendo le basi per il fiorente sviluppo dell’industria tessile che, a partire dal secolo successivo, avrebbe avuto ampia diffusione in tutto il Trevigiano.

Cosa visitare a Castelfranco Veneto

La via Francesco Maria Preti la medievale strada magna, i vicoli del castello, il Palazzo del Municipio, la Torre Civica, il Museo Casa Giorgione, il Duomo si Santa Maria Assunta e San Liberale, i fregi che decorano le facciate dei palazzi come lo Studiolo di Vicolo dei Vetri, il Teatro Accademico, l’oratorio della Beata Vergine delle Grazie, Piazza Giorgione, la quattrocentesca Loggia del Paveion, la Villa Ravedin Bolasco

Eventi a Castelfranco Veneto

Il Carnevale Castellano a febbraio è occasione per assaggiare la Fritola D’Oro preparata dalle pasticcere della cittadina. Cuore Comune a marzo, rassegna di poesia e critica contemporanea al femminile. Il Truck Food Festival dedicato alla gastronomia, a fine aprile. Scopri il Borgo è una festa di strada che si svolge a Borgo Pieve, a giugno. La festa dello Sport che dura otto giorni, a giugno. Sottosopra, si svolge in primavera e in autunno, festa di arte, cultura e spettacolo. La Passeggiata di Giorgione, manifestazione podistica non competitiva, a settembre. La Festa del radicchio Variegato, prodotto principe della cucina locale, a metà dicembre. Il Carrozzone di Natale organizzato dalla Pro Loco, nel periodo natalizio.

Prodotti tipici di Castelfranco Veneto e del suo territorio

La cucina castellana ha le sue radici nelle tradizioni contadine, dove sul palcoscenico risplendono eccellenze come il Radicchio Variegato di Castelfranco IGP, detto anche il fiore che si mangia. La Fregolotta il dolce secco che va per la maggiore, a base di farina, mandorle, uova, zucchero e crema di latte. Come in tutta la Marca Trevigiana, spiccano eccellenze come le carni, i formaggi, il miele e gli ortaggi. Il tutto accompagnato dagli ottimi vini DOC e DOCG del territorio Trevigiano, come il Montello, i Colli Asolani e i Conegliano Valdobbiadene.

Votaci e scrivi una recensione

La tua votazione per questa inserzione

angry
crying
sleeping
smily
cool
Scegli

La tua recensione dovrebbe essere lunga almeno 140 caratteri

Postando questa Recensione, accetti i termini e condizioni generali di utilizzo

building Possiedi o lavori qui? Richiedi ora! Richiedi ora!

Richiedi questo elenco

Accetti e accetti i nostri Termini e condizioni per la pubblicazione di queste informazioni ?.

Giugno, 2021

12

domenica

CHIUSO

Agosto 26,2019

  • Martedì
  • 9:00am - 10:00am
  • In Viaggio tra Luoghi e Sapori
Dopo l'approvazione verrà inviata un'e-mail di conferma dell'appuntamento.

Lavoro fantastico!

Abbiamo ricevuto il tuo appuntamento e ti invieremo una conferma all'indirizzo e-mail fornito dopo l'approvazione.

Sei d'accordo e accetti i nostri Termini e Condizioni per la pubblicazione di queste informazioni ?.

La tua richiesta è stata inviata con successo.